Skip to content

altre 9 idee su dove viaggiare a ottobre

3 settembre 2012

Ancora dal libro Travel: Where to go When di Craig Doyle (collana Eyewitness Travel, edizioni DK), ecco altre 9 idee sfiziose sulle mete consigliate per il mese di ottobre.

  • Diario del surfista: cinque giorni a Kaua’i (USA)

Ci vuole quasi una giornata intera per fare il giro dell’isola in automobile, quindi, quando volete visitare altre zone, pianificate in anticipo e non partite troppo tardi, poiché a queste latitudini il buio cala abbastanza presto e potrebbe essere difficile ritrovare la strada. A Kaua’i tutto quello che c’è di più importante è il mare e la verdeggiante natura dell’entroterra, perciò rilassatevi e godetevi questo paradiso tropicale.

Maggiori informazioni: www.kauai-hawaii.com o www.kauaidiscovery.com

  • Diario autunnale: sei giorni lungo il percorso del Chianti (Toscana, Italia)

Ottobre è tempo di raccolta di uva e olive, la caccia a cinghiali e tartufi è aperta, e la campagna è avvolta in tonalità bruciate e romantiche foschie. La S222 da Firenze a Siena è la classica via del Chianti e può essere percorsa in un giorno, ma vi perdereste i vigneti, i paesini e una miriade di scoperte da fare nelle strade secondarie.

Maggiori informazioni: www.turismo.toscana.it

  • Diario coast to coast: due settimane in treno da costa a costa (Canada)

Il treno può portarvi dalla costa orientale del Canada a quella occidentale in soli cinque giorni, ma questo vasto e variegato Paese merita di essere vissuto più in profondità, che si tratti di esplorare le arti di Toronto, le spettacolari Montagne Rocciose, o le spiagge lambite dalle onde delle coste dell’Atlantico e del Pacifico.

Maggiori informazioni: www.canadatourism.ca

  • Diario dalla Highway 1: sei giorni guidando per il Big Sur (costa della California, USA)

Per chi ama il puro piacere di guidare è difficile trovare una strada migliore della Highway 1 della California, e i 400 km tra  Monterey e Santa Barbara sono i più emozionanti. Nonostante il viaggio possa essere fatto più velocemente, sei giorni sono l’ideale per gustare questa splendida autostrada costiera, dandovi il tempo per delle incursioni nelle cantine dell’entroterra e per visitare i piccoli villaggi di pescatori e il castello Hearst a San Simeon.

Maggiori informazioni: www.visitcalifornia.com

  • Diario dallo Stato vacanziero: due settimane su per la costa del Queensland (Australia)

Date le distanze notevoli per spostarsi in questo vasto Stato, avrete bisogno di almeno due settimane per assaporare sul serio il memorabile paesaggio del Queensland e godere delle molteplici attività che offre. Partite da Brisbane e risalite verso nord via terra, ma, per risparmiare tempo, al ritorno prendete in considerazione di volare da Cairns a Brisbane.

Maggiori informazioni: www.queenslandholidays.com.au

  • Diario dalla città vecchia: quattro giorni di cultura a Budapest (Ungheria)

L’autunno è il periodo in cui Budapest si presenta al meglio. il numero dei turisti diminuisce e la vita culturale della città riprende dopo la pausa estiva: prendono il via le nuove stagioni cinematografica, musicale, operistica e della danza classica, e quattro giorni vi daranno la possibilità di godervi una varietà di questi eventi e di vedere i migliori musei e gallerie della città.

Maggiori informazioni: www.budapestinfo.hu

  • Diario del pellegrino: otto giorni sull’altopiano del Tibet (Lhasa, Cina)

Oltre alle magnifiche vedute di Lhasa, l’altopiano desertico del Tibet offre alcuni dei panorami più spettacolari del mondo. Fate un viaggio fuori città in 4×4 per vedere i monasteri isolati, le straordinarie montagne himalayane, l’azzurro intenso del lago Namtso, e uno scorcio della vita tradizionale tibetana.

Maggiori informazioni: www.tibet.com

  • Diario dal lungofiume: sei giorni nella Valle della Loira (Francia)

Un itinerario da Orléans a Nantes, seguendo la sponda destra del fiume, può essere percorso in sei giorni, ma c’è talmente tanto da vedere che potrebbe facilmente durare due o tre volte di più. Ottobre è un buon momento per visitare la regione dato che si sarà ridotto il numero di comitive in pullman e che sarà ancora abbastanza caldo per stare all’aperto.

Maggiori informazioni: www.loirevalleytourism.com

  • Diario del tango: quattro giorni nei barrios di Buenos Aires (Argentina)

La diversità e lo spessore culturale di Buenos Aires sono abbastanza da tenervi impegnati per un paio di settimane: quattro giorni, comunque, vi permetteranno di vedere le attrazioni principali e di farvi un’idea del posto. Assicuratevi di passarci una domenica, quando hanno luogo molti degli eventi più suggestivi della città, come mercatini dell’antiquariato e milonghe.

Maggiori informazioni: www.bue.gov.ar

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: